Area 3 - Emergenza

 

Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri

La Croce Rossa Italiana si adopera per garantire un’efficace e tempestiva risposta alle emergenze nazionali ed internazionali, attraverso la formazione delle comunità e lo sviluppo di un meccanismo di risposta ai disastri altrettanto efficace e tempestivo.

La gestione sistematica delle emergenze e dei disastri inizia con la preparazione ad un’azione condotta da volontari e staff organizzati ed addestrati, nonché con la pianificazione ed implementazione di attività volte a ridurre il rischio di disastri ed emergenze, anche incoraggiando l’adozione di misure comportamentali ed ambientali, ed a prevenire e ridurre la vulnerabilità delle comunità.

Gli effetti di un disastro possono essere ridotti se la situazione viene stabilizzata il prima possibile, consentendo quindi alle persone di iniziare a ricostruire le proprie vite e la propria comunità. L’intervento a seguito di un disastro mira a facilitare il ristabilimento dei meccanismi interni della comunità colpita, promuovendo la ricostruzione di una società più inclusiva e riducendo il rischio di vulnerabilità in caso di disastri futuri.

Obiettivi specifici:

  • Salvare vite e fornire assistenza immediata alle comunità colpite dal disastro
  • Ridurre il livello di vulnerabilità delle comunità di fronte ai disastri
  • Assicurare una risposta efficace e tempestiva ai disastri ed alle emergenze nazionali ed internazionali
  • Ristabilire e migliorare il funzionamento delle comunità a seguito di disastri

Costituiscono attività quadro di quest’area:

  • le attività di prevenzione e preparazione delle comunità ai disastri;
  • le attività di risposta alle emergenze nazionali;
  • la risposta ai disastri internazionali;
  • le attività psico-sociali in emergenza;
  • il recupero a seguito di disastri e crisi;
  • l’assistenza sanitaria in occasione di grandi eventi;
    i soccorsi speciali (soccorsi con mezzi e tecniche speciali, operatori polivalenti di salvataggio in acqua, unità cinofile, soccorsi su piste da sci);
  • il settore NBCR;
  • le attività di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

 

Le nostre attività sul territorio

 

opsa

Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua

Attività trasversale inquadrata nei Soccorsi Speciali della Croce Rossa Italiana, è quell’attività di Soccorso che richiede un alto livello di competenza, di organizzazione e di dotazioni anche di carattere non sanitario a causa dell’ambiente o delle circostanze in cui essa viene svolta. Tale attività è indirizzata alla ricerca, soccorso e recupero di infortunati dall’ambiente acquatico con situazioni non comuni o non permissive.

La Squadra di Salvataggio in Acqua svolge tutte le attività ed i servizi per la salvaguardia della vita umana in mare, nelle acque interne, in bacino delimitato, in fiume o torrente, per assistenza a manifestazioni sportive o calamità naturali in ausilio alle istituzioni preposte (Forze Armate, Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Guardia Costiera, Protezione Civile, 118).

E’ inoltre compito dell’Attività di Salvataggio in Acqua della Croce Rossa Italiana garantire la massima diffusione delle tecniche elementari di prevenzione, autoprotezione e primo intervento alla popolazione ed a tutti gli Operatori del soccorso che si trovino a contatto con l’ambiente acquatico.

MAGGIORI DETTAGLI

 

 

cinofili

Cinofili

Le Unità Cinofile sono costituite dall'indissolubile legame tra un uomo e il suo cane, fatto di affiatamento, reciproco intendersi al volo e agire d'intesa.

Nel contesto Biellese, la componente è rappresentata dai Soci CRI e per diventare tali è sufficiente partecipare a un corso base di Croce Rossa al termine del quale l'aspirante Volontario dovrà sostenere un esame.

Per diventare poi Conduttore occorre stipulare una convenzione per assicurare il cane durante le attività di addestramento e operative, poi frequentare un corso base di 40 ore e il corso OPEM (il corso base di Protezione Civile).

Per quanto concerne il cane, non esistono razze specifiche per poter accedere all'Unità Cinofila: sono tuttavia indispensabili un carattere equilibrato ed una buona tempra del cane, nonché alcune caratteristiche fisiche di base.

MAGGIORI DETTAGLI

 

Our website is protected by DMC Firewall!